3. InSIeme nel Mistero per scoprire gli altri e il mondo

Insieme per aprire gli occhi su ciò che ci circonda (Bellezza e non solo), ampliare il nostro orizzonte e co-noscere ciò che risulta essere vicino o lontano, capire cosa possiamo fare concretamente per collocarci nel mondo come cittadino responsabile e attivo. Viene riproposto il progetto “solidarietà A.A.A (attiva, attesa e amorevole)”, a cui si affian- cano nuove idee per percorsi formativi volti a scoprire l’attualità e gli argomenti che toccano il nostro tempo: Fede e Scienza, Ecumeniscmo, Mafia, dialogo internazionale, ecologia, Associazione Care e Share (india rif. Silvia Gramigna), Africa si in collaborazione con Domus Civica. etc...

Quotidianamente: progetto cibo rimanente la sera in mensa, raccolta alimentare in Avvento e in Quaresima per i bi- sognosi della parrocchia e distribuzione. Feste durante l’anno con i diversamenti giovani della parrocchia per creare anche con loro momenti di solidarietà, conoscenza e testimonianza di un dialogo che può divenire eredità preziosa. Animazione e sostegno alcuni momenti attività catechismo.

METODO DELLA PEDAGOGIA GENERANTE

  • Partenza: piccolo gruppo di studenti svolge una breve ricerca sul tema e/o personaggio;
  • Noi-gli altri: il gruppo dei coord. (a più voci e con diverse modalità) presenta il personaggio a tutto il resto della piccola grande comunità (attraverso incontri a gruppetti presso appartamenti e collegio), in modo da suscitare un dibattito (richieste di chiarimenti/approfondimenti, punti oscuri, punti forti e/o attrattivi, osservazioni critiche....)
  • Insieme verso: il gruppo di coord. che dall’inizio segue l’incontro, si espande inglobando gradualmente sempre più interessati e si incontrerà per un confronto, con l’esperto invitato a condividere con tutti la sua conoscenza/esperienza sul personaggio individuato. Si valuta insieme in questi incontri (solitamente più d’uno) a come presentare e/o affrontare le tematiche emerse e che materiale sia il caso di preparare (video, cartaceo, foto....etc.) per coinvolgere più persone anche durante la preparazione.
  • In divenire: in base al personaggio o tema scelto si vivono almeno una decina di incontri per la preparazione (infor- mali, che mi permettano di interagire con ciascuno dei ragazzi coinvolti direttamente o indirettamente), in modo da poter coinvolgere ogni studente ( da un minimo ad un massimo del coinvolgimento personale) e rendere il suo inte- resse o sua passione/percorso di studio, protagonista e necessario per la realizzazione dell’incontro.
  • Serata evento, partecipazione attiva di quasi tutti gli studenti (con prove generali tutti insieme, solitamente due ore prima), si invitano gli esperti che hanno partecipato, colleghi ed amici e si vive a conclusione un momento di festa tut- ti insieme. Solitamente gli esperti vengono coinvolti anche in momenti successivi dagli studenti... per vivere il nostro ormai consolidato stile: prima durante e dopo. Far vivere ai ragazzi un’ esperienza di continuità, pieno e attivo coinvol- gimento di sé e delle proprie potenzialità, risulta essere a tutt’oggi la chiave per un percorso generante e che ancora abbia inizio da un incontro “Allora Gesù, fissatolo, lo amò” (Mc 10, 21).

Dott. ssa Gonella Raffaella.

Desideri ricevere informazioni sui nostri eventi? Iscriviti alla newsletter

Teniamoci in Contatto

RESIDENZA UNIVERSITARIA ISTITUTO CILIOTA

CONTATTI