INTRO

Gli incontri non sono mai un istante chiuso nelle nostre vite, un momento che passa e che va scivolandoci addosso: essi possono essere tempi e spazi sacri. Gli incontri importanti, AUTENTICI, hanno spesso un prima, un durante e un dopo…. Fasi che qui nella nostra Residenza Universitaria vengono singolarmente valorizzate: poiché capaci di GENERARE SUTPORE E CRESCITA.

Un prima di preparazione, che ci conduce all’incontro… aprendo il nostro se’ alla riscoperta di una necessità, alla possibilità che ci venga offerto un seme che se accolto e alimentato sia capace di farci sentire amati, superando ostacoli, prove o limiti un po’ ruvidi. Un “nuovo” che conduca a riscoprire, anche attraverso chi cammina con noi, che chi ci ama lo fa con gratuità infinita:  “IO SONO VENUTO PERCHE' ABBIANO LA VITA E L'ABBIANO IN ABBONDANZA” (GV 10, 10).

Ogni incontro pensato per voi, con voi, nasce con il desiderio di donarvi al suo termine…. qualcosa, anche solo un piacevole ricordo, un pensiero positivo, una piccola luce da portare con voi e che possa nutrire quel “dopo” tanto importante perché unico e irripetibile che è la tua vita. Una luce da non tenere nascosta in un cassetto ma da donare alle persone che ci/ti sono vicine in questo cammino, perché è anche “VIVENDO CON…” che si attraversano dimensioni e spazi colmi di stupore, che soli non è possibile nemmeno immaginare.

Raffaella Gonella e Marco Cavallero

 

TRACCE dal COLLEGIO

In questi anni, numerose le lettere che ho ricevuto. Infiniti gli abbracci che ancora oggi mi parlano di quei ciliottini che con sorriso  e desiderio di raccontarsi, tornano sempre:
….. a presentarti la loro famiglia,
……il loro amore,
……la loro storia che continua,
qui vicino o lontano lontano….. ma non troppo per essere condivisa.

Ho scelto oggi di donarvi qualche frammento perché prezioso è il cammino di chi sa aprirsi all’ascolto della testimonianza e uniche sono queste tracce che altri ciliottini prima di te, ti affidano ora.

Raffaella Gonella

Ciliotina

Questi tre anni a Venezia e l’esperienza in appartamento mi hanno fatta crescere tantissimo e ho capito quanto sia importante il termine INSIEME, all’inizio è difficile trovare l’equilibrio giusto, ma apprezzando le diversità, il tesoro che ho ricevuto è stato grandissimo. Insieme abbiamo superato le piccole difficoltà… Insieme abbiamo fatto nottate per gli esami… Insieme ci siamo fatte forza nei momenti in cui la cosa più facile era mollare… ma quella parola giusta, quel piccolo gesto permettono di capire che INSIEME possiamo farcela. Inoltre, in questo piccolo mondo dell’appartamento, non eravamo sole, avevamo il Ciliota, con Raffaella e i ragazzi che ci hanno fatto sempre sentire accolte, fino a diventare il mio punto di riferimento. Ringrazio di cuore Raffa, il collegio, i ragazzi e soprattutto le mie coinquiline, amiche, sorelle, per il loro esserci sempre, per il loro sostegno, perché quella che sono oggi, i piccoli traguardi raggiunti sono merito anche loro… INSIEME... Porterò questa esperienza indimenticabile con me e non ringrazierò mai abbastanza il Signore per questo dono ricevuto.
Non tutto il male viene per nuocere, e ne ho avuto una prova quest'anno, trovandomi di fronte alla necessità di cambiare residenza. Innanzitutto, sono rimasto molto deluso dal fatto che la vecchia residenza mi abbia informato di aver tolto cento posti soltanto a luglio, cogliendomi alla sprovvista.
Per fortuna ho scoperto l'"Istituto Ciliota", gestito da Raffaella Gonella, la quale contribuisce molto a far restare uniti fra di loro i ragazzi della residenza, facendo così in modo che nessuno si senta solo, talvolta aiutando i più timidi ad esprimersi, ad esempio permettendo loro di organizzare degli incontri in cui condividere le proprie esperienze e passioni. È inoltre disposta all'ascolto dei nostri problemi, e se si tratta di problemi con gli altri ragazzi della residenza ci fornisce, senza giudicare nessuno, consigli che possano portare dal litigio ad una nuova amicizia. Organizza inoltre attività interessanti per rendere meno noiose le giornate e soprattutto per farci comprendere il bello dello stare insieme. Quest'anno per me è stato un anno veramente bello ,perché mi sono reso conto che non avrei più potuto trascorrere un anno come quello ai crociferi dove mi sono sentito veramente solo e alcune volte anche deriso dai ragazzi che erano ospiti lì senza che nessuno li riprendesse , trascorrevo ore e ore a studiare in corridoio dove nessuno mi considerava .

Desideri ricevere informazioni sui nostri eventi? Iscriviti alla newsletter

Teniamoci in Contatto

RESIDENZA UNIVERSITARIA ISTITUTO CILIOTA

CONTATTI